social



http://peccati-di-penna.blogspot.it/    http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/info.html

Post recenti

17 marzo 2017

RECENSIONE - Ritratto di dama di Giorgia Penzo | Carta Canta Editore

TITOLO: Ritratti di dama
AUTORE: Giorgia Penzo
EDITORE: Carta Canta Editore

Quanto può un artista amare un'opera?
Guillaume è invaghito di una tela la Belle Ferronnière di Leonardo da Vinci, e quando vede una ragazza identica al soggetto del quadro capisce di doverla conoscere, non può lasciarsi sfuggire la sua bella dama e tra i due basta uno sguardo a innescare la complicità.

Giorgia Penzo in questo paranormal romance, più poetico e sentimentale che fantasy, riesce non solo a trasmetterci la magia di Parigi ma anche la magia che si innesca tra Guillaume e la donna dei suoi sogni. Quando i due giovani passeggiano per la Ville Lumière  sembra di sentire il tepore delle loro emozioni, i loro batticuori. Si raccontano, si guardano, parlano di loro stessi e dei loro desideri e una notte non basta a colmare quella voglia di conoscersi e soprattutto di viversi, ma bramano l'eternità.

 :
Per sapere di più su Giorgia Penzo e il suo romanzo,
qui trovate l'intervista.
I personaggi sono ben tratteggiati, profondi, percepibili.
Le descrizioni sono accurate, le immagini vivide. Traspare l'amore dell'autrice per la città di Parigi e la voglia di comunicarlo al lettore rendendolo partecipe. Questa cornice così ben elaborata e romantica è luogo ideale per la storia che narra Giorgia, quella di un amore impossibile, un incontro impossibile che però cambia due vite.

Un libro dalla narrazione raffinata, scorrevole, decisamente ben scritto e adatto un pubblico sognatore.
http://peccati-di-penna.blogspot.it:
 Un testo molto dolce e un pizzico malinconico.
 
Un romanzo piacevole da leggere e dal piacevole ricordo una volta sfogliata l'ultima pagina.

Secondo me Ritratto di dama è idoneo non solo a chi legge i paranormal romance ma anche a chi preferisce i semplici romance perché se l'amore è quello che si cerca, se è la tenerezza e la forza dei sentimenti che si vuol sentire, questo romanzo è perfettamente in grado di soddisfare tali desideri. 

❤❤❤❤

TRAMA

Il viaggio di due anime che si amano da sempre e che combattono per incontrarsi, una favola metropolitana dalle atmosfere parigine.
Notte di San Lorenzo. Seduta su una panchina di fronte a Notre Dame una ragazza sembra aspettare qualcuno. Guillaume, studente di Storia dell’arte, la nota da lontano. Incrocia il suo sguardo e ha un sussulto: è identica alla famosa Belle Ferronnière ritratta da Leonardo da Vinci. Con una immediata complicità, dal Point Zéro inizia la loro passeggiata attraverso la Ville Lumière. I due parlano di ciò di cui è fatta la vita: arte, fato, desideri, morte. Ma soprattutto d’amore. A un passo dall’alba, la ragazza svela a Guillaume il suo segreto…

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ