20 gennaio 2017

RECENSIONE - L'esercito dei 14 bambini di Emmy Laybourne (Monument 14 #1) | Newton Compton Editori

TITOLO: L'esercito dei 14 bambini 
AUTORE: Emmy Laybourne
EDITORE: Newton Compton Editori

L'esercito dei 14  bambini  è un post-apocalittico che mi interessava davvero tantissimo e avere il suo cartaceo è stata una gran gioia, anche perché le mie aspettative hanno trovato soddisfazione: il libro mi è stra piaciuto!

L'esercito dei 14  bambini è un romanzo che parte con il botto e non annoia neanche per un secondo, ci sono situazioni su situazioni, azioni su azioni. Tutto ha inizio immediatamente con un evento forte e ne susseguono immediatamente degli altri ai quali i protagonisti sono costretti ad adattarsi, ad affrontare qualunque cosa per sopravvivere e scoprire cosa sta succedendo fuori il loro rifugio.
Poi iniziò questo rumore leggero: tinc, tinc, tinc. Mi tolsi gli auricolari per sentirlo meglio. I tinc erano come pioggia, solo metallica. E poi i tinc divennero dei TINC e i TINC divennero delle urla, il signor Reed che gridava «Cristo Santo!». E poi di colpo il tetto dell’autobus iniziò ad ammaccarsi: BAM, BAM, BAM e una ragnatela di crepe si sparse sul parabrezza. A ogni BAM il parabrezza cambiava, come una serie di slide, diventando sempre più bianco mentre le crepe si allargavano sulla superficie.
12753231Avere protagonisti di diverse età e un po' la particolarità del romanzo che ci presenta adolescenti, pre-adolescenti e bambini dell'asilo con cui "vivere" il disastro in atto. I bambini a volte sono resi molto bene altre volte forse sono più maturi del dovuto nel modo di porsi e/o esporsi ma non è qualcosa che disturba. 

Lo stile è molto discorsivo e piacevole, un libro che ti trascina e si lascia esplorare in breve... ogni capitolo è come una calamita, non riesci a staccartene. Ho pensato a ogni possibile evoluzione anche a libro chiuso e non vedevo l'ora di continuare l'avventura con questi giovani superstiti che tra grandinata colossale, gas tossico e... anche pidocchi, hanno tenuto testa alla morte e alle difficoltà.

❤❤❤❤❤


TRAMA

Quattordici studenti di diverse età sono rimasti intrappolati all’interno di un gigantesco supermercato a Monument, in Colorado. Lì dentro c’è tutto ciò di cui potrebbero aver bisogno: cibo di ogni genere, vestiti, videogiochi e libri, farmaci e ogni tipo di bevanda alcolica… e senza la supervisione di un adulto possono fare quello che vogliono. Potrebbe anche essere divertente. Purtroppo la verità è che fuori da lì il genere umano sta scomparendo a causa di catastrofi naturali e della dispersione di sostanze chimiche nell’atmosfera che, a seconda del gruppo sanguigno, possono provocare nelle persone disturbi paranoidi, accessi di violenza o addirittura la morte. I bambini devono rimanere all’interno, costretti ad attrezzarsi per la sopravvivenza, senza sapere se potranno mai uscire. Nonostante la giovane età, saranno in grado di cavarsela e guadagnarsi un futuro?

2 commenti:

  1. Ciao, sono una nuova follower =) Sono contenta ti sia piaciuto! Io lo leggerò a breve e sento solo commenti positivi, quindi sono sempre più convinta =)
    Se ti va ti fare un salto ti lascio il link del mio angolino rosa ahaha http://lostinwonderlandj.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao grazie per esserti aggiunta, passo sicuramente :)

      Elimina

Non esitate a lasciare un segno del vostro passaggio ツ